La Storia del Atletico Roma Football Club

L’Atletico Roma Football Club, nota anche con l’abbreviazione Atletico Roma, è stata dunque una società calcistica italiana con sede nella città di Roma.

Nella città eterna le due squadre calcistiche conosciute ai più sono la AS Roma e la Lazio, ma non tutti sanno che per sei anni, dal 2005 al 2011, la terza squadra in città fu l’Atletico Roma Football Club.

Com’è nata questa società? Possiamo individuare l’inizio della storia calcistiche di questa società nel 1998, anno in cui la Cisco Systems, azienda multinazionale specializzata nella fornitura di apparati di networking sostenne la Nuova Tor Sapienza Calcio e la rinominò Cisco Tor Sapienza. Questa squadra in poco tempo riuscì ad arrivare nella categoria Eccellenza e successivamente anche in serie D, ma in seguito la Cisco decise di abbandonare questa squadra per poter acquistare la società dilettantistica G.S Collatino negli anni 2001-2002.

Successivamente la squadra prese il nome di Cisco Collatino, e nel 2002-2003 riuscì a giocare un’ottima stagione e a salire fino alla serie D del campionato italiano.

L’anno successivo la Cisco Collatino, chiamata poi Cisco Calcio, venne affiancata da un ulteriore acquisto ripescato dalla serie C2: la Lodigiani.

Di conseguenza le squadre da gestire in quel momento erano diventate ben due: in serie C2 la Lodigiani Calcio, mentre in serie D la Cisco Calcio.

Durante la stagione 2003-2004 la Cisco Calcio venne ceduta, così i proprietari della Lodigiani, di fatto con un’unica squadra per le mani, decisero di affiancare il proprio nome alla squadra, che da quel momento fu chiamata la Cisco Lodigiani Calcio.

Vediamo qui di seguito i risultati delle stagioni a venire:

–          2005-6: si posiziona 6°, mancando di poco i playoff

–          2006-7: si qualifica al 2° posto, sfiorando la promozione in C1

–          2007-8: arriva al 9° nel girone

–          2008-9: si qualifica al 6° posto

–          2009-10: si posiziona 3° in classifica, dopo Juve Stabia e Catanzaro

Il 2009 rappresenta un anno importante per la società: la proprietà passa nelle mani di Mario e Davide Ciaccia, i quali decidono di eliminare il nome aziendale “Cisco” per far posto ad un’espressione differente contenente la parola “Roma”. Il club è in concorrenza diretta con l'altro grande club della città, l'AS Roma calcio

A quel punto partì un’iniziativa molto coinvolgente per i tifosi: sul sito ufficiale della squadra, infatti, venne istituito un sondaggio ufficiale dove fu la denominazione “Atletico Roma” a spuntarla.

Non sono cambia nome, la nuova proprietà decide anche di modificare i colori sociali che diventano ufficialmente il bianco ed il blu: inizia una nuova era con molto più seguito di tifosi.

L’obiettivo era quello di puntare alla serie B, e per raggiungerlo vengono fatti numerosi ed importanti acquisti. Inizialmente i risultati si fanno vedere subito, con una carrellata di vittorie che fanno svettare la squadra nei primi posti in classifica. Durante le ultime giornate del girone di andata però l’Atletico Roma va incontro ad una serie di sconfitte che fanno aumentare il divario con la Nocerina, elemento che fa sfumare il sogno della promozione diretta in serie B. Nonostante tutto l’Atletico Roma riesce a qualificarsi per i play-off ma non riuscirà a conquistare la promozione tanto desiderata per una sconfitta in casa.

Il 2011 rappresenta l’anno della fine dell’Atletico Roma, dopo un’esclusione dal campionato del Consiglio Federale della Figc.